Fondo complementare sisma sub misura B1.3 B: interventi per l’innovazione diffusa

Fondo complementare sisma sub misura B1.3 B: interventi per l’innovazione diffusa

58 milioni di euro (di cui 8 milioni per la Fase 1 e 50 milioni per la Fase 2) per sostenere interventi per l’innovazione diffusa

FINALITA’

Finanzia programmi innovativi di sviluppo aziendale, incentivando il sistema produttivo dei comuni dei due crateri. La misura di aiuto si articola in due fasi:

FASE 1: voucher Innovazione diffusa – consente di acquisire servizi di consulenza specialistica per migliorare e potenziare la competitività, le capacità digitali ed organizzative, e i processi d’innovazione dell’impresa

FASE 2: sostegno ai progetti di innovazione – consente di rafforzare e rilanciare la competitività delle imprese mediante la realizzazione di progetti di innovazione di processo, prodotto o dell’organizzazione nel sistema aziendale.

SOGGETTI BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese che alla data della presentazione dell’istanza:

  • risultino regolarmente iscritte e attive nel Registro delle imprese, avendo depositato almeno un bilancio, ovvero, nel caso di imprese individuali e società di persone, avendo presentato almeno una dichiarazione dei redditi
  • abbiano almeno una sede operativa nei comuni dei crateri 2009 e 2016
  • non si trovino in uno stato difficoltà alla data del 31 dicembre 2019.

Possono presentare domanda anche le imprese non residenti nel territorio italiano purché siano costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e iscritte nel relativo Registro delle imprese. Per tali soggetti, inoltre, fermo restando il possesso, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, degli ulteriori requisiti previsti dal bando, deve essere dimostrata alla data di richiesta della prima erogazione dell’agevolazione, la disponibilità di una sede operativa oggetto del programma di investimento nelle aree dei Comuni dei crateri sismici del Centro Italia 2009 e 2016.

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Sono ammissibili:

FASE 1 – i servizi di consulenza specialistica per un periodo non inferiore a 2 mesi e non superiore a
6 mesi, che prevedono un percorso di innovazione con almeno una delle seguenti finalità:

  • Definire un percorso personalizzato di sviluppo innovativo (taylor made) diretto a migliorare la capacità competitiva dell’impresa attraverso l’introduzione di innovazioni di processo, innovazioni di prodotto e/o innovazioni organizzative in relazione alle specifiche potenzialità dell’impresa
  • Definire un percorso di miglioramento delle capacità digitali dell’impresa, che le consentano di progredire nella transizione digitale dei propri processi produttivi
  • Definire un percorso di miglioramento delle condizioni di impatto ambientale dell’impresa, che le consentano di progredire nella transizione ecologica dei propri processi produttivi. innovazioni di processo innovazione dell’organizzazione.

FASE 2 – i progetti di innovazione per l’introduzione nel sistema aziendale di:

  • innovazioni di processo
  • innovazione dell’organizzazione.

I progetti devono avere una durata non superiore a 18 mesi e possono prevedere un importo complessivo di costi ammissibili da un minimo di 250 mila euro a un massimo di 2,5 milioni di euro.
I progetti di innovazione possono essere presentati anche nell’ambito di progetti integrati, realizzati da un massimo di cinque PMI co-proponenti, qualora l’integrazione consenta alle PMI proponenti di realizzare effettivi vantaggi competitivi in relazione all’attività oggetto dell’iniziativa.
È prevista un’assegnazione prioritaria con valutazione a sportello per le imprese che hanno avuto un danno da sisma, mentre si procede con valutazione a graduatoria per le altre imprese.

SPESE AMMISSIBILI

  • spese di personale
  • immobilizzazioni materiali quali strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto
  • immobilizzazioni immateriali quali brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato
  • costi di ricerca contrattuale
  • servizi di consulenza e sostegno all’innovazione
  • spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto.
  • Le spese generali sono ammissibili in percentuale dei costi diretti del progetto come di seguito indicato:
    25% per le microimprese
    20% per le piccole imprese
    15% per le medie imprese.

ENTITA’ DELL’AIUTO

  • Intervento 1: contributo a fondo perduto (voucher) fino ad un massimo dell’80% delle spese ammissibili nel limite dei seguenti massimali:

30.000 euro per le microimprese

40.000 euro per le piccole imprese

50.000 euro per le medie imprese

  • Intervento 2: contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 50% delle spese ammissibili.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Procedura a sportello
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 14 ottobre 2022, ore 23.59

Procedura a graduatoria
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 31 ottobre 2022, ore 23.59.

 


 

Lo Studio CNI Finanza Agevolata è a disposizione per predisporre la domanda di accesso agli aiuti e per seguire l’azienda nel corso dell’iter fino all’ottenimento del contributo.

Per maggiori informazioni contattare i seguenti recapiti:

Studio: 0734.889353

Dr. Marco Vesprini: 351.5838315

Mail: info@contributinuovaimpresa.it

 


 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

Fondo complementare sisma sub misura B2.1 A: interventi per il sostegno, avvio consolidamento MPMI settori turismo, cultura, sport ed inclusione

Fondo complementare sisma sub misura B2.1 A: interventi per il sostegno, avvio consolidamento MPMI settori turismo, cultura, sport ed inclusione

60 milioni di euro per favorire imprese culturali, creative, turistiche, sportive, anche del terzo settore

FINALITA’

Sostiene le iniziative imprenditoriali per lo sviluppo e il consolidamento del settore culturale, creativo, turistico e sportivo, e anche del terzo settore.

SOGGETTI BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese, incluse le reti di impresa, le imprese sociali, le società e le associazioni sportive dilettantistiche, gli Enti religiosi Civilmente Riconosciuti, che operano nelle aree dei crateri 2009 e 2016, nei settori creativo, culturale, turistico e sportivo.

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Sono ammessi i seguenti programmi di investimento presentati da imprese operanti nella filiera creativa, culturale, turistica e sportiva:

  • Programmi di investimento da parte di nuove imprese in fase di avviamento, con un programma di spesa compreso tra 200.000 euro e 800.000 euro;
  • Programmi di investimento volti al consolidamento e allo sviluppo delle attività, con un programma di spesa compreso tra 300.000 euro e 1.500.000 euro;

Sono compresi programmi di investimento presentati da reti d’imprese.

È prevista un’assegnazione prioritaria con valutazione a sportello per le imprese che hanno avuto un
danno da sisma, mentre si procede con valutazione a graduatoria per le altre imprese

Gli investimenti dovranno essere realizzati in 24 mesi.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese finanziabili sono:

  • Opere murarie e assimilate (fino al 60% investimento ammesso)
  • Acquisto terreni (fino al 10% dell’investimento) e immobili (fino al 50% dell’investimento)
  • Immobilizzazioni materiali e immateriali ammortizzabili
  • Programmi informatici, servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, big data ed altri contenuti digitali
  • Brevetti, Licenze e Marchi
  • Consulenze tecniche connesse alla realizzazione dell’investimento (entro il limite del 10% dell’investimento ammissibile)
  • Spese avviamento, spese tecniche e consulenze specialistiche, tutor, circolante, formazione (in regime de minimis).

N.B. Sono previste agevolazioni differenziate a seconda che i comuni di intervento ricadano/non ricadono nelle zone di cui all’art.107, paragrafo 3, lett.c del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

ENTITA’ DELL’AIUTO

  • Piccole Imprese: max 50% contributo a fondo perduto
  • Medie Imprese: max 40% contributo a fondo perduto

In alternativa si può ricorrere al regime de minimis fino al massimo di 200.000 mila euro di contributo con un’intensità non superiore all’80%.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Procedura a sportello
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 14 ottobre 2022, ore 23.59

Procedura a graduatoria
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 31 ottobre 2022, ore 23.59.

 


 

Lo Studio CNI Finanza Agevolata è a disposizione per predisporre la domanda di accesso agli aiuti e per seguire l’azienda nel corso dell’iter fino all’ottenimento del contributo.

Per maggiori informazioni contattare i seguenti recapiti:

Studio: 0734.889353

Dr. Marco Vesprini: 351.5838315

Mail: info@contributinuovaimpresa.it

 


 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

Fondo complementare sisma sub misura B1.3 C: interventi per l’avvio, il riavvio e il consolidamento di attività economiche per il rientro di quelle temporaneamente delocalizzate

Fondo complementare sisma sub misura B1.3 C: interventi per l’avvio, il riavvio e il consolidamento di attività economiche per il rientro di quelle temporaneamente delocalizzate

Sub Misura B1.3 C Interventi per l’avvio, il riavvio e il consolidamento di attività economiche e per il rientro di quelle temporaneamente delocalizzate

40 milioni di euro per l’avvio e il riavvio delle attività economiche

 

FINALITA’

Incentiva la nascita, lo sviluppo e la rilocalizzazione di iniziative di piccole e media impresa, anche per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità locale, l’attrazione di nuovi imprenditori ed il rientro di quelli già attivi nel territorio del sisma.

SOGGETTI BENEFICIARI

Società già costituite con sede operativa nelle aree sisma 2009 e 2016 o Persone fisiche che vogliano costituire una società dopo l’esito di valutazione istruttoria, purché rispettino i requisiti richiesti.

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Investimenti realizzati nei Comuni del Cratere, con programmi di spesa finalizzati: 

  • Nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di società micro e piccole esistenti costituite da non più di 60 mesi (importo minimo 400.000 euro – max 1,5 milioni di euro)  – a graduatoria
  • Programmi di investimento volti al consolidamento di società costituite da oltre 60 mesi (importo minimo 400.000 eur0 – max 2,5 milioni di euro) – a sportello quelle danneggiate dal sisma, a graduatoria le restanti.

Gli investimenti dovranno essere realizzati in 24 mesi.

SPESE AMMISSIBILI

  • Opere murarie (max 50% dell’investimento ammesso)
  • Macchinari, impianti ed attrezzature
  • Programmi informatici, servizi per le tecnologie dell’informazione e comunicazione
  • Brevetti, Licenze e Marchi
  • Consulenze specialistiche fino al 15% investimento massimale
  • Oneri connessi alla stipula contratto di finanziamento (ad esempio spese notarili) e per la costituzione della società.

ENTITA’ DELL’AIUTO

  • Società costituite da non più di 60 mesi50% contributo a fondo perduto + 30% finanziamento agevolato;
  • Società costituite da oltre 60 mesi:

Piccole Imprese: 45% contributo a fondo perduto + 35% finanziamento agevolato; in alternativa solo fondo perduto al 50%

Medie Imprese: 35% contributo a fondo perduto + 45% finanziamento agevolato; in alternativa solo fondo perduto al 40%.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Procedura a sportello
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 14 ottobre 2022, ore 23.59

Procedura a graduatoria
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 31 ottobre 2022, ore 23.59.

 


 

Lo Studio CNI Finanza Agevolata è a disposizione per predisporre la domanda di accesso agli aiuti e per seguire l’azienda nel corso dell’iter fino all’ottenimento del contributo.

Per maggiori informazioni contattare i seguenti recapiti:

Studio: 0734.889353

Dr. Marco Vesprini: 351.5838315

Mail: info@contributinuovaimpresa.it

 


 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

Fondo complementare sisma sub misura B1.3 A: contributi fino all’80% per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento di iniziative micro imprenditoriali e per l’attrazione al rientro di imprenditori

Fondo complementare sisma sub misura B1.3 A: contributi fino all’80% per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento di iniziative micro imprenditoriali e per l’attrazione al rientro di imprenditori

Sub Misura B1.3 A Interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento di iniziative micro imprenditoriali e per l’attrazione il rientro di imprenditori

40 milioni di euro per l’avvio e il riavvio delle attività economiche

 

FINALITA’

Incentiva la nascita, lo sviluppo e la rilocalizzazione di iniziative di piccole e media impresa, anche
per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità locale, l’attrazione di nuovi imprenditori ed il rientro di
quelli già attivi nel territorio del sisma.

SOGGETTI BENEFICIARI

Società già costituite con sede operativa nelle aree sisma 2009 e 2016 o persone fisiche che
vogliano costituire una società dopo l’esito di valutazione istruttoria, purché rispettino i requisiti
richiesti.
È prevista un’assegnazione prioritaria con valutazione a sportello per le imprese che hanno avuto un
danno da sisma, mentre si procede con valutazione a graduatoria per le altre imprese.

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Rientrano in questa agevolazione due tipi di progetto:

Nuovi progetti o di sviluppo, presentati dai team imprenditoriali o società costituite da non più di 60
mesi e per progetti con un investimento minimo di 400.000 euro e fino ad un massimo di 1,5 milioni
di euro.

Consolidamento, rivolto a società costituite da oltre 60 mesi e per progetti con un investimento
minimo di 400.000 euro fino ad un massimo di 2,5 milioni di euro.

SPESE AMMISSIBILI

  • Opere murarie e assimilate (fino al 50% dell’investimento ammesso)
  • Macchinari, Impianti e attrezzature
  • Programmi informatici, servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione
  • Brevetti, Licenze e Marchi
  • Consulenze specialistiche (fino al 15% investimento ammissibile)
  • Oneri connessi alla stipula del contratto di finanziamento (spese notarili) e per la costituzione della società (solo per le costituende).

ENTITA’ DELL’AIUTO

Per le imprese residenti nella Carta aiuti a finalità regionale 107.3.c (ossia tutte le imprese del cratere 2016/2017 della Regione Marche) è previsto:

  • Linea avvio80% contributo a fondo perduto sulle spese ammissibili. E’ prevista una maggiorazione del 10 (dieci) per cento della spesa ammissibile e nel limite previsto dal regime di aiuti di riferimento, alle iniziative che prevedono il coinvolgimento tra i soci, per almeno il 50% del numero complessivo degli stessi, di soggetti appartenenti alle seguenti categorie: 1) disoccupati di lunga durata; 2) donne inattive; 3) soggetti residenti in territori diversi da quelli rientranti nei crateri sismici 2009 e 2016, al fine di incentivare il trasferimento nelle aree dei crateri sismici del Centro Italia ed incrementare il numero dei residenti nell’ambito delle stesse;
  • Linea sviluppo50% contributo a fondo perduto sulle spese ammissibili. E’ prevista una maggiorazione del 10 (dieci) per cento della spesa ammissibile e nel limite previsto dal regime di aiuti di riferimento, subordinatamente alla dimostrazione del possesso dei seguenti due requisiti: 1) essere già operanti nei territori del Comuni dei crateri sismici del Centro Italia 2009 e 2016 alla data del 18 gennaio 2017; 2) avere conseguito un fatturato, nell’annualità precedente alla presentazione della domanda, almeno pari al 50% di quello relativo all’annualità 2019.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Procedura a sportello
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 14 ottobre 2022, ore 23.59

Procedura a graduatoria
Data inizio presentazione delle domande > 15 settembre 2022, ore 10.00
Data fine presentazione delle domande > 31 ottobre 2022, ore 23.59

 


 

Lo Studio CNI Finanza Agevolata è a disposizione per predisporre la domanda di accesso agli aiuti e per seguire l’azienda nel corso dell’iter fino all’ottenimento del contributo.

Per maggiori informazioni contattare i seguenti recapiti:

Studio: 0734.889353

Dr. Marco Vesprini: 351.5838315

Mail: info@contributinuovaimpresa.it

 


 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

DL aiuti: voucher per fiere internazionali 50% fino a 10.000 Euro

DL aiuti: voucher per fiere internazionali 50% fino a 10.000 Euro

BANDO FIERE INTERNAZIONALI CON SEDE IN ITALIA

Voucher fino a 10.000 euro per coprire il 50% delle spese per la partecipazione a fiere internazionali svoltesi dal 16 luglio 2022 al 31 dicembre 2022

Con la conversione in legge DL Aiuti è previsto un nuovo incentivo, nella forma di voucher, volto a sostenere la partecipazione delle imprese a manifestazioni e fiere internazionali organizzate in Italia.

La conversione in legge del DL 50/2022 e, nello specifico, la conferma del voucher è prevista entro il 16 luglio 2022. In attesa di ciò, vediamo qualche anticipazione sul voucher fiere internazionali in arrivo.

  • Dotazione finanziaria: 34 milioni di euro
  • Validità: fino al 30 novembre 2022

A chi si rivolge

Possono richiedere il voucher le imprese con sede operativa In Italia che partecipano a manifestazioni fieristiche internazionali In Italia dal 16 luglio al 31 dicembre 2022. Le fiere che danno diritto al buono sono quelle incluse nel calendario approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle province autonome.

Cosa finanzia

Il contributo a fondo perduto, nella forma di voucher, è concesso alle imprese con sede operativa in Italia che:

dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto al 31.12.2022 partecipano a manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia, di cui al calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

L’agevolazione

La misura prevede la concessione di un voucher pari al 50% delle spese ed investimenti sostenuti per la partecipazione a manifestazioni fieristiche svoltesi dal 16/07/2022 al 31/12/2022, per un importo fino a 10.000€.

Il contributo a fondo perduto (voucher) è concesso nel rispetto del regime de minimis.

Come richiedere il Voucher

Le imprese interessate devono trasmettere l’istanza di agevolazione al MISE entro il 30.11.2022 per via telematica tramite piattaforma informatica, che sarà resa disponibile entro 30gg dall’entrata in vigore della legge di conversione (prevista quindi per agosto). Ciascuna impresa potrà richiedere l’incentivo una sola volta.

Procedura valutativa

A sportello, in ordine cronologico di arrivo delle domande e fino ad esaurimento risorse.

Scadenza

La data di pubblicazione del bando verrà comunicata con successivo decreto del MISE. Le domande potranno essere presentate fino al 30 novembre 2022.

 

 


 

Lo Studio CNI Finanza Agevolata è a disposizione per predisporre la domanda di accesso agli aiuti e per seguire l’azienda nel corso dell’iter fino all’ottenimento del contributo.

Per maggiori informazioni contattare i seguenti recapiti:

Studio: 0734.889353

Dr. Marco Vesprini: 351.5838315

Mail: info@contributinuovaimpresa.it

 


 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

Dott. Cristian Berdini

Dottore Commercialista

Revisore Legale


Orari di apertura

Lo Studio è aperto dal lunedì al venerdì
mattina: 08:00-13:00
pomeriggio: 14:30-20:00

Sabato 09:00-13:00

Domenica chiuso

Contatti

Viale delle Rimembranze, 27
63812 Montegranaro (FM)
Tel./Fax: 0734/889353
Cell.: 333/9145910
P.IVA: 02158170445
C.F.: BRD CST 89P24 F522U
Iscr. Albo Dottori Commercialisti di Fermo n.443 sezione A
Iscr. Albo Revisori Legali n. 176689 (G.U. n. 40 del 20/05/2016)